menù

Gian Maria Aliberti Gerbotto

Gian Maria Aliberti Gerbotto,  giornalista, scrittore e personaggio televisivo.

Saluzzese, è nato a Bagnolo Piemonte (cn) il 20/05/1972 ed è Cittadino Onorario di Casteldelfino (cn).

 

Giovane Cavaliere al merito della Repubblica Italiana,

è stato docente ai “Master in comunicazione” dell’Università Statale del Piemonte Orientale A. Avogadro di Vercelli/Enaip Torino, dove ha insegnato come professore a.c., ai Master in “giornalismo e New Media” e "Comunicazione d'impresa" della Facoltà di Lettere e filosofia, nell’anno accademico e 2012/2013, 2010/2011, 2008/09.

 

Studia legge e nel 1999, appena si congeda dall’arma dei Carabinieri, in cui ha prestato il servizio militare presso il Comando Regione di Torino, s’iscrive all’Ordine nazionale dei Giornalisti.

 

Nel 2003 firma più di cento articoli sul settimanale del Corriere della Sera, guadagnandosi numerose copertine.

 

Poi collabora a lungo con le pagine Periscopio del settimanale Panorama, le rubriche Indiscreto di Tv Sorrisi e Canzoni e Antenna del quotidiano La Stampa (pagina nazionale spettacoli).

Per un breve periodo collabora anche con il settimanale L’Espresso, occupandosi di spettacolo.

Seguono, Capital, Specchio, Donna Moderna, Oggi, Telesette, Cosmopolitan…

Tiene sue rubriche su Max, Gente...

 

Celebre la sua decennale rubrica di interviste indiscrete ai vip su Vanity Fair.

 

Ad oggi ha pubblicato più di 3000 articoli ed intervistato oltre 1000 personaggi noti.

 

Negli ultimi anni ha scritto più di dieci libri (con editori del calibro di Piemme-Mondadori) che sono poi stati presentati nei più seguiti programmi televisivi delle reti Rai e Mediaset (Unomattina, La vita in diretta, Quelli che il calcio, I fatti vostri, Mattino 5, vari telegiornali e da Maurizio Costanzo…) e i cui proventi sono stati in gran parte devoluti in beneficenza alla ricerca sul cancro e alla lotta all'Aids.

 

Dopo una serie di libri di successo dedicati al mondo dei vip, a maggio 2015, su incoraggiamento del noto scrittore Carlo Lucarelli, dà alle stampe il suo primo romanzo: L'Ordine del vero, prefazione di Roberto Giacobbo. A novembre 2016 è uscito il suo secondo romanzo "La vacanza italiana" con la prefazione di Marco Berry. A fine 2017 è uscito "L'ottavo giorno di Katarina", nuovo giallo, con la prefazione della criminologa Roberta Bruzzone e nel 2018 "La brava gente", Prefazione di Alessandro Meluzzi.

Nel 2019 esce "Cammina davanti all'ombra" (Edizioni del Capricorno), romanzo biografico in cui si narra la vita travagliata di Gianni Lovera, con la Prefazione di Romina Power. Il libro è stato presentato al Salone Internazionale del libro di Torino, domenica 12 maggio 2019 (Sala argento). 

Tutti i suoi romanzi sono stati donati all'Unione Italiana Ciechi per essere trasformati in audiolibri e resi gratuitamente fruibili da tutti i non vedenti.

I suoi gialli, ambientati in Piemonte, si sono meritati il plauso ufficiale del Presidente della Provincia di Cuneo e del Presidente della Regione Piemonte Chiamparino, perchè giudicati "Una bella vetrina delle eccellenze monumentali ed enogastronomiche della zona".

 

Ha lavorato anche in radio (celebre la sua decennale rubrica del venerdì mattina su Radio GRP).

 

E in televisione.

Per il canale all news Sky TG24, tra il 2003 e il 2004, ha curato dei medaglioni d’intervista con alcuni dei più noti personaggi del panorama nazionale, da Giorgio Forattini a Roberto Cavalli, dal premio Nobel Dario Fo ad Oliviero Toscani, Giugiaro, lo stilista Missoni...

 

Nell'estate 2017 è su Rai 1 tutta la stagione, impegnato a commentare le News della settimana ad Unomattina, nello spazio "Quelle brave ragazze" condotto da Arianna Ciampoli, Veronica Maya, Mariolina Simone e Valeria Graci.

 

Da settembre 2017 è passato ai programmi di Gigi Marzullo, sempre su Rai 1, in cui è impegnato nelle vesti di critico ed esperto.

 

Dal 2013 è anche sul web con il sito scaramanzievip.it

di cui hanno scritto il Corriere della Sera, Tgcom24... e per cui è spesso chiamato ospite in tv in programmi come La vita in diretta, Unomattina, Mattino 5...

 

Da sempre fortemente impegnato nel sociale, da anni ha il privilegio di essere uno dei soli venti Delegati della Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro presieduta e fondata da donna Allegra Agnelli (Istituto per la Ricerca e la Cura del cancro di Candiolo – TO).

E' altresì il delegato locale dell’AIRC (Associazione Italiana Ricerca Cancro) per cui organizza la consueta vendita in piazza di “Arance della salute” e “Azalee della Ricerca”.

 

Nel 2010 il Presidente Giorgio Napolitano, per premiarlo del suo costante impegno sociale nella beneficenza, lo ha insignito del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica.

 

Nel 2019 il Comune di Casteldelfino (Valle Varaita - Provincia di Cuneo) lo ha nominato Cittadino Onorario.

 

Ha ricoperto ruoli di prestigio in vari club di servizio quali il Rotary della sua città, e prima ancora i giovani del Lions.

 

E' presente sull'enciclopedia on line Wikipedia nelle categorie “Scrittori italiani” e "Giornalisti italiani".

 

E' uno dei 10mila "italiani notevoli" presenti nel prestigioso ed esclusivo "Catalogo dei viventi" di Giorgio Dell'Arti che gli dedica una biografia.

 

Il suo fan club su Facebook supera i 30mila iscritti.

 

Il 10/07/2007 è nata sua figlia Thea.

 

Oggi, vive in Piemonte, nel saluzzese (cn) tra il castello di Envie e la città di Cuneo.

 

TITOLI e CAVALIERATI:

- Cavaliere dell'Ordine al merito della Repubblica italiana (Presidente Napolitano 2010)

- Cavaliere NH dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro (Vittorio Emanuele di Savoia 2012)

- Cavaliere e Don dell'Ordine Costantiniano di San Giorgio (S.A.R. Borbone, Infante di Spagna 2013)

(Nel 2014 il Ministro degli affari esteri, con suo decreto lo autorizza a fregiarsi del titolo spagnolo anche in Italia)

- Commendatore e Grande Ufficiale del Real Ordine di San Michele dell'Ala (2019 - Casa Reale Portoghese, Duca di Loulé)

 

L’Annuario della nobiltà italiana (edizione XXXII -2014 con Prefazione di SAR il Principe Amedeo di Savoia-Duca d’Aosta) descrive così il suo stemma araldico: “d’azzurro a quattro catene d’argento moventi dagli angoli dello scudo, legate in cuore da un anello d’oro”. 

 

PREMI LETTERARI E RICONOSCIMENTI:

- Targa della Regione Piemonte 2008

- Accademia bolognese 2008

- Premio Internazionale Rocca d'Oro di Don Santino Spartà 2008

- Scrittori con gusto 2010

- Res Aulica 2015

- Riconoscimento della Provincia di Cuneo al romanzo "La Vacanza italiana" (2016) ritenuto "Una preziosa vetrina delle eccellenze della Granda"

- "Cavaliere" dell'Ordine del tartufo e dei vini di Alba: "Per avere promosso le bellezze della Langa nei suoi libri" - 2017

- Riconoscimento del Presidente della Regione Piemonte Chiamparino al libro "L'ottavo giorno di Katarina" ritenuto "Una utile guida delle peculiartià artistiche ed enogastronomiche del territorio" 2018

- Cittadinanza Onoraria del Comune di Casteldelfino (cn) - 2019

 

BIBLIOGRAFIA:

- Il posto più strano dove ho fatto l'amore. Rispondono i vip, Editoriale Futura - Jackson libri, 2002

- Visti da vicino, Fusta, 2006 - Prefazione Alain Elkann

- Il Vippaio, Piemme 2007- Pref. Maurizio Costanzo

- Strano Amore, Stampato da Mondadori Printing, 2009 - Pref. Franca Rame

- Il metodo antisfiga, Aliberti Castelvecchi - distribuito da De Agostini, 2011 - Pref. Lino Banfi e Card. Ersilio Tonini

- Sopravvivere ai rapporti di coppia, Imprimatur - promosso e distribuito da RCS, 2014 - Pref. Emilio Fede

- L'Ordine del vero, Lulu, 2015 - Prefazione Roberto Giacobbo

- Basta partire, Imprimatur - promosso e distribuito da Rizzoli Libri, giugno 2016 - Pref di Camila Raznovich

- La vacanza italiana, romanzo, novembre 2016 - Prefazione di Marco Berry

- L'ottavo giorno di Katarina - nov. 2017 - Prefazione della criminologa Roberta Bruzzone

- La brava gente - nov 2018 - Prefazione di Alessandro Meluzzi

- Cammina davanti all'ombra (Edizioni del Capricorno) - Prefazione di Romina Power. Presentato al Salone del libro di Torino 

 

 

Castello di Castellar

Castello di Envie

(CN)

Contatti

alibertigiovanni@pec.it    -    P.iva: 03231310040

 

  Credit: San Firmino film

Gian Maria

Aliberti Gerbotto

Gian Maria

Aliberti Gerbotto